Galli Boii - 300 - 200 a.C.

I Boii erano, a detta di Catone, una confederazione di 112 trib¨ che occupava l'attuale Emilia centrale nel territorio compreso ad Est dal fiume Idice, a Sud dal crinale appeninico, ad Ovest dal fiume Taro e a Nord dalle paludi vicine al Po.
Erano un popolo estremamente bellicoso, Boi infatti si pu˛ tradurre con "conquistatori, vincitori, coloro che vincono distruggendo (dal verbo Bogos = distruggere)".
Nonostante il nome riuscirono per˛ ad amalgamarsi con le popolazioni etrusche che giÓ abitavano la zona; sono infatti state trovate nelle vicinanze di Bologna tombe "miste" con guerrieri Gallici e donne Etrusche (dal IV Sec. a.C. Scavi di Monte Bibele).
Se i rapporti con Gli Etruschi furono buoni non altrettanto bene andò con Roma; i Boii dovettero infatti difendere le loro terre dalla macchina da guerra romana con una serie di guerre che li videro ora vincenti nella Selva Litana e sul Trasimeno, ora sconfitti al Vadimone (238 a.C.) e al Talamone (225 a.C.), fino alla definitiva resa avvenuta tra il 196 e il 192 a.C.
La zona rimase comunque ben lungi dall'essere totalmente soggetta alla Pax Romana e la guerriglia continu˛ per anni.

 

Per informazioni contattare:

Ettore Cattoli

Christian Ferluga



+39 3482507593

+39 3477565868